Tel. 010 7224314 - Visite su prenotazione

Rivolgendosi all'Ufficio Pubblica Istruzione e Cultura - La visita al Museo è gratuita.
Orario di apertura del museo:
Lunedì - mercoledì - venerdì: 9.00 - 12.00
Martedì e giovedì: 9.00 - 12.00 / 14.30 - 17.30

Il Museo Civico di Paleontologia e Mineralogia del Comune di Campomorone, è situato all'ultimo piano di Palazzo Balbi, sede Comunale.
Costituito negli anni 77/78, è stato inaugurato nel 1980. Il Museo è costituito da tre sale espositive, un laboratorio didattico, una sala per audiovisivi e conferenze. I fossili esposti appartengono in massima parte al bacino Ligure - Piemontese. Si tratta nel complesso di circa 2000 pezzi. E' stata realizzata successivamente una vetrina dove sono ricostruiti in scala alcuni esemplari di dinosauri. L'ultima sala è dedicata all'origine ed alla evoluzione dell'uomo con particolare riferimento alla Liguria: attraverso dei plastici si è cercato di ricostruire il tipo di vita e di insediamento abitativo dei nostri antenati così come è possibile desumerlo dai vari ritrovamenti.
Commenti sonori registrati rendono più agevole la visita. Nella sala audio-visivi è possibile visionare diapositive e filmati inerenti l'argomento. Nel 1999 e nel 2000 sono state rinnovate le sale espositive relative ai minerali ed ai fossili. Nel 1987 è nato il laboratorio didattico rivolto alla scuola dell'obbligo ed alla scuola materna. 

Anche per i laboratori didattici del Museo di Paleontologia e Mineralogia è necessaria la prenotazione telefonica al n. 010 7224314.
Il costo è di € 5.00 per bambino a laboratorio (salvo variazioni successive).

 

LABORATORIO DIDATTICO
Il laboratorio nasce dall'esigenza di far comprendere ai ragazzi la vita quotidiana dell'uomo preistorico, il suo lavoro e le sue capacità di sopravvivenza, attraverso l'uso di strumenti di tipologia preistorica.
Il laboratorio didattico di Paleontologia funziona dal 1987 ed ha interessato circa 2000 classi per un totale di 30000 presenze. E' rivolto alla scuola materna, adattandosi comunque alle richieste degli insegnanti, ma può anche essere utilizzato da gruppi di visitatori adulti.
Alla scuola elementare e materna sono proposte sette diverse esercitazioni pratiche: macina del grano e taglio con l'ascia, raschiatura delle pelli, ceramica, tessitura, lavorazione dell'osso, forme e colori della Preistoria, frutti e semi carbonizzati.
Alla scuola media vengono riproposte le stesse esercitazioni, con l'aggiunta di un incontro teorico nel quale si approfondisce lo studio dell'età del Neolitico, completato dal contatto diretto con materiali usati dall'uomo preistorico.
Tutte le esercitazioni hanno in comune alcune spiegazioni iniziali: si illustrano gli aspetti più importanti relativi all'origine dell'uomo e alla preistoria in Liguria; vengono proiettate diapositive sulla evoluzione delle capacità preistoriche; si mostrano gli utensili, le loro funzioni e le tecniche per produrre il manufatto.

Dal 2003 al laboratorio di Paleontologia è stato affiancato il laboratorio di Scienze della Terra, il quale propone agli alunni della scuola media inferiore e superiore alcune attività mirate allo sviluppo dei seguenti argomenti: il cuore della Terra, le forme del rilievo terrestre, i minerali, il riconoscimento delle rocce, le rocce sedimentarie, i fenomeni vulcanici, le rocce magmatiche, le rocce e l'acqua.
I diversi temi saranno sviluppati ed approfonditi con modalità e strumenti diversi a seconda dell'età degli alunni. 
Al termine sarà consegnato ad ogni alunno, oltre ad eventuali manufatti elaborati in museo, una "guida al laboratorio". 
Esiste inoltre la possibilità di effettuare un'escursione sul territorio di Campomorone finalizzata all'osservazione diretta dei fenomeni analizzati in laboratorio.

PROPOSTE ATTIVITA' DIDATTICHE 2021/2022